Ritorna alla Home Page
SCOR
MC IMMOBILIARE
OK CASA
NTA

Storie di Ravenna. Racconti, visioni, cronache dalla fondazione a oggi

Musica & Cultura

Storie di Ravenna. Racconti, visioni, cronache dalla fondazione a oggi
dal 28-11-2022 al 18-04-2023
RAVENNA TEATRO RASI

Per informazioni:

0544 36239

Giunta alla sua 4a edizione, la serie di spettacoli STORIE DI RAVENNA nasce dalla volontà di raccontare la storia della città attraverso la voce di studiosi ed esperti, ma utilizzando i tempi e i linguaggi del teatro.

Dal Mostro di Ravenna alla setta degli accoltellatori, dagli esploratori ravennati fino alla vicenda di Giovanni Frignani, passando per il Petrolchimico, torna in scena la storia della città.

Cinque incontri al Teatro Rasi – per scandagliare il passato e interrogare il presente, cercando tracce di racconto nelle archeologie e nelle icone, nelle narrazioni orali e nelle carte.

Un vero e proprio racconto a più voci, corredato di immagini e letture, che vuole arrivare a un pubblico vasto ed essere anche un momento di incontro e condivisione.

Storie di Ravenna è ideato e curato da Alessandro Argnani, Luigi Dadina, Federica Ferruzzi, Giovanni Gardini, Alessandro Luparini, Roberto Magnani, Laura Orlandini, Alessandro Renda.

Ingresso

A pagamento

Ingresso unico: € 5
Carnet 5 appuntamenti: € 25 (il carnet garantisce un posto assegnato)

I biglietti sono in vendita da giovedì 24 novembre su ravennateatro.com o presso la biglietteria del teatro Rasi il giovedì dalle 16.00 alle 18.00 e da un’ora prima di ogni spettacolo.

Gli abbonamenti sono in vendita esclusivamente giovedì 24 novembre dalle 16.00 alle 18.00 e sabato 26 novembre dalle 11.00 alle 13.00 presso la biglietteria del Teatro Rasi (tel. 0544 30227).

Programma:

30-01-2023 - GLI ACCOLTELLATORI Teatro Luigi Rasi – Via di Roma, 39 Orario: 18.00 Con Claudia Bassi Angelini studiosa Giovanni Gardini iconografo, Museo Diocesano di Faenza-Modigliana Alessandro Luparini storico e direttore della Fondazione Casa Oriani Laura Orlandini storica, Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea in Ravenna e provincia Sonia Muzzarelli conservatrice Ausl Romagna Letture Luigi Dadina Musiche dal vivo Mondoriviera La storia della “setta” che negli anni Sessanta dell’Ottocento portò Ravenna alla ribalta delle cronache nazionali, quando tra le vie della città si verificò una serie di omicidi all’apparenza inspiegabili, ma legati da un’unica matrice. In una terra attraversata da accesissime passioni politiche, da una modernità piena di contrasti, il processo agli accoltellatori portò sulla scena pubblica i conflitti di un’epoca, tra sogni di rivoluzione e banditi di professione.

27-02-2023 - VERSO L’IGNOTO. STORIE DI ESPLORATORI Teatro Luigi Rasi – Via di Roma, 39 Orario: 18.00 Con Giovanni Gardini iconografo, Museo Diocesano di Faenza-Modigliana Franco Gabici studioso Benedetto Gugliotta Istituzione Biblioteca Classense Alessandro Luparini storico e direttore della Fondazione Casa Oriani Letture Laura Redaelli Musiche dal vivo Marco Zanotti Pellegrino Matteucci, Romolo Gessi e Francesco Negri: tre nomi noti per la toponomastica cittadina, ma di cui si conosce ben poco. Tre esploratori ravennati che, in epoche diverse, si resero protagonisti di avventurose esplorazioni in parti allora sconosciute del globo, dall’estremo Nord Europa all’Africa subsahariana, contribuendo in modo determinante a nuove scoperte e conoscenze.

20-03-2023 - DESERTO ROSSO, IL PETROLCHIMICO E LA QUESTIONE AMBIENTALE Teatro Luigi Rasi – Via di Roma, 39 Orario: 18.00 Con Cesare Albertano studioso Luigi Dadina attore Alessandra Dragoni fotografa Giovanni Gardini iconografo, Museo Diocesano di Faenza-Modigliana Laura Orlandini storica, Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea in Ravenna e provincia Angela Schiavina maestra di cucina Letture Luigi Dadina Musiche dal vivo Francesca Amati Partendo dal film di Michelangelo Antonioni, che ha immortalato la raffineria Sarom e il complesso petrolchimico dell’Anic anche grazie alle suggestioni di Tonino Guerra, l’attualità di uno spazio che da luogo del ricordo si fa scenario di una partita che, ancora una volta, vede al centro scelte che guardano al futuro.

18-04-2023 - L’UOMO CHE ARRESTÒ MUSSOLINI. LA STORIA DI GIOVANNI FRIGNANI Teatro Luigi Rasi – Via di Roma, 39 Orario: 18.00 Con Paolo Cavassini studioso Giovanni Gardini iconografo, Museo Diocesano di Faenza-Modigliana Laura Orlandini storica, Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea in Ravenna e provincia Letture Laura Redaelli Musiche dal vivo Enrico Farnedi La drammatica vicenda del tenente colonnello dei Carabinieri Giovanni Frignani, medaglia d’oro al valor militare, l’uomo che il 25 luglio 1943 arrestò il duce. La puntata si incentra sul racconto di questo ravennate che catturò Ettore Muti e divenne protagonista nelle file della Resistenza militare, finendo drammaticamente ucciso dalle Fosse Ardeatine.

L'Idea - Portale di annunci ed eventi
Via Romea, 151 - 48124 Ravenna - Tel. 0544.470470 - annunci@ideanet.it
Partita IVA 00966460396

Condizioni generali del servizio | Lavora con noi

Web design: Excogita
Informativa privacy | Cookie Policy